CORSI SULLA SICUREZZA

ISCRIVITI AD UNO DEI NOSTRI CORSI

La FAPI promuove e svolge la formazione sulla sicurezza in ottemperanza a quanto previsto dall’Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sui corsi di formazione per lo svolgimento diretto, dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi, ai sensi del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81.

La salute e la sicurezza sul lavoro vanno perseguite tramite una cultura della prevenzione che si crea, innanzitutto, con la formazione e l'informazione. I lavoratori non sono solamente i soggetti tutelati ma anche attori attivi: devono essere consapevoli delle condizioni del proprio ambiente di lavoro, dell'utilizzo dei dispositivi di sicurezza e partecipanti alla valutazione dei rischi e nella prevenzione.

Ministero del Lavoro

I CORSI

Ai sensi dell’art 36 e 37 del D.Lgs 81/08

Il datore di lavoro ha l’obbligo di fornire un’adeguata formazione ed informazione per ciascun lavoratore.
La durata, i contenuti minimi e le modalità della formazione sono definiti mediante Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011.

A CHI E’ RIVOLTO?
A tutti i dipendenti.

OBIETTIVO
L’informazione deve fornire ai lavoratori conoscenze utili circa i concetti generali di danno, rischio e prevenzione attraverso volantini, brochure, riunioni periodiche.
La formazione deve fornire ai lavoratori conoscenze e procedure utili alla acquisizione di competenze per lo svolgimento in sicurezza dei rispettivi compiti in azienda.

STRUTTURA DEL CORSO
4 ore di formazione generale per tutte le attività, 4-8-12 ore di formazione specifica in base alla classificazione del rischio del settore di appartenenza.

VALIDITA
1 anno

AGGIORNAMENTO
6 ore

ai sensi dell’art. 32 del D.Lgs 81/08 S.M.I.; Accordo Stato Regioni 07/07/2016

A CHI E’ RIVOLTO?
Professionista esterno designato dal datore di lavoro per coordinare il Servizio di Prevenzione e Protezione al fine di individuare e gestire rischi aziendali.
OBIETTIVO

Fornire o perfezionare le conoscenze utili alla gestione della sicurezza e prevenzione aziendale
STRUTTURA DEL CORSO
Modulo A: 28 ore
Modulo B (per tutti i settori): 48 ore
Modulo C: 28 ore
Modulo B di specializzazione
B-SP1 (agricoltura-pesca): 12 ore
B-SP2 (cave-costruzione): 16 ore
B-SP3 (sanità residenziale): 12 ore
B-SP4 (chimico-petrolchimico): 16 ore
VALIDITA’
5 anni
AGGIORNAMENTO
40 ore

ai sensi dell’art. 37 comma 10 del D.Lgs 81/08

A CHI E’ RIVOLTO?
Ad un lavoratore eletto per rappresentare i lavolratori per quanto concerne gli aspetti della salute e della sicurezza durante il lavoro.
Il D.Lgs 81/08 stabilisce che all’interno di tutte le aziende si deve garantire la presenza di un RLS, il quale, viene eletto democraticamente tra i dipendenti.
RLST: alle aziende che occupano più di 15 dipendenti, possono scegliere l’RLST attraverso organizzazioni sindacali oppure accordi collettivi nazionali.
Quest’ultimo è un professionista che opera su tutto il territorio per rappresentare in modo soddisfacente i lavoratori sulla questione di sicurezza.

OBIETTIVO
Collaborare con il datore di lavoro per migliorare le condizioni di sicurezza, vigilare sull’applicazione della normativa sulla tutela della sicurezza sul lavoro (art.37 comma 10), vagliare la congruità delle segnalazioni ricevute dai colleghi.
STRUTTURA DEL CORSO
RLS (da 1 a 15 lavoratori) 32 ore
RLST (più di 15 dipendenti) 64 ore

VALIDITA’
1 anno
AGGIORNAMENTO
RLS (in aziende da 1 a 15 lavoratori) 4 ore
RLS/RLST ( in aziende con più di 15 lavoratori) 8 ore

ai sensi dell’art. 8 comma 1 e l’art. 43 comma 1 del D.Lgs 81/08

A CHI E’ RIVOLTO?
Al datore di lavoro (con non più di 5 lavoratori), ai lavoratori incaricati dell’attuazione delle misure di prevenzione incendi e gestione delle emergenze, purchè uno di questi sia sempre presente nei cicli di lavoro.
Tutti i lavoratori addetti alla squadra di emergenza antincendio devono ricevere una specifica formazione attraverso corsi specifici correlati alla tipologia dell’attività ed al livello di rischio incendio e conformi al DM 10/03/98
OBIETTIVO
Fornire la formazione necessaria per affrontare situazioni di emergenza aziendale a causa dell’innesco d’incendio.
STRUTTURA DEL CORSO
4 ore – rischio basso
8 ore – rischio medio
16 ore – rischio alto
VALIDITA
3 anni
AGGIORNAMENTO
4 ore – rischio basso
5 ore – rischio medio
8 ore – rischio alto

ai sensi del D.Lgs 81/08, del D.Lgs 160/09 e del D.M. 388/08

A CHI E’ RIVOLTO?
Al dipendente o al datore di lavoro (con non più di 5 lavoratori) che sono designati addetti al primo soccorso purchè uno di questi sia sempre presente nei cicli di lavoro.
OBIETTIVO
Formare e addestrare gli addetti al primo soccorso in maniera efficace ed esauriente, trasferendo ai partecipanti le opportune conoscenze di natura tecnica e di natura pratica.
Verranno descritte le prime manovre che il primo soccorritore, in attesa del personale sanitario, dovrà compiere nelle situazioni di emergenza ed urgenza.
STRUTTURA DEL CORSO
gruppo A 16 ore
gruppo B/C 12 ore
L’organizzazione del pronto soccorso aziendale è strutturata sulla base di 3 diverse categorie:
– GRUPPO A: ne fanno parte tutte quelle aziende o unità produttive con attività industriali soggette all’obbligo di dichiarazioni o di notifica; centrali termoelettriche; aziende estrattive ed altre attività minerarie; lavori in sotterraneo; aziende per la fabbricazione di esplosivi, polvere e munizione; aziende o unità produttive con oltre 5 lavoratori a tempo indeterminato del comparto dell’agricoltura, ecc
– GRUPPO B: ne fanno parte tutte quelle aziende o unità produttive con almeno 3 lavoratori che non rientrino nel gruppo A; aziende o unità produttive di 3/5 lavoratori di cui il gruppo di tariffa presenta un indice infortunistico di inabilità permanente superiore a 4
– GRUPPO C: ne fanno parte tutte quelle aziende con meno di 3 lavoratori che non rientrano nel gruppo A; un discorso a parte andrà fatto per le aziende con 1 lavoratolre per quanto riguarda l’obbligo di formazione.
*il corso di formazione è tenuto da personale medico altamente specializzato e qualificato.*
VALIDITA’
3anni
AGGIORNAMENTO
GRUPPO A: 6 ore
GRUPPO B/C: 4 ore

Ai sensi dell’art.73 comma 4 del D.Lgs 81/08 e S.M.I. e dell’Accordo Stato-Regioni 22/02/2012

A CHI E’ RIVOLTO?
– datori di lavoro
– lavoratori addetti all’utilizzo di piattaforme di lavoro elevabili
– lavoratori autonomi.
OBIETTIVO
evidenziare in maniera globale, gli effettivi rischi che possono presentarsi nella guida e nell’utilizzo di piattaforme aeree.
STRUTTURA DEL CORSO
– modulo giuridico normativo
– modulo tecnico
– modulo pratico
Totale 10 ore.
VALIDITA’
5 anni.
AGGIORNAMENTO
4 ore

Accordo Stato–Regioni del 21.12.2011 e del 22.02.2012, DIR. CE 89/391 e artt. 73, 36 e 37 del D. Lgs. 81/08
A CHI E’ RIVOLTO?
Il corso è riservato ai Lavoratori, ai Datori di Lavoro e ai Lavoratori Autonomi impegnati in attività di montaggio e smontaggio di ponteggi.
OBIETTIVO
Per gli Addetti al montaggio e smontaggio dei ponteggi la Conferenza Stato–Regioni del 22.02.2012 ha definito un percorso formativo composto da una sessione teorica e da una pratica. La sessione di teoria abilita il corsista alla successiva effettuazione della prova pratica. I contenuti didattici della sessione pratica debbono essere coerenti con quanto previsto dal DVR dell’azienda di appartenenza del corsista.
STRUTTURA DEL CORSO
28 ore
VALIDITA’
4 anni
AGGIORNAMENTO
4 ore

D.Lgs. 81/08, art. 136 e Allegato XXI.

A CHI E’ RIVOLTO?
L’art 136 del D.Lgs. 81/08 impone al datore di lavoro di assicurarsi che i ponteggi siano montati, smontati o trasformati sotto la diretta sorveglianza di un preposto e conformemente al Pi.M.U.S., ad opera di lavoratori che hanno ricevuto una formazione adeguata e mirata alle operazioni previste (pontisti).

OBIETTIVO
Nei lavori in quota il datore di lavoro provvede a redigere a mezzo di persona competente un piano di montaggio, uso e smontaggio (Pi.M.U.S.), in funzione della complessità del ponteggio scelto, con la valutazione.
Il datore di lavoro assicura che i ponteggi siano montati, smontati o trasformati sotto la diretta sorveglianza di un preposto, a regola d’arte e conformemente al Pi.M.U.S., ad opera di lavoratori che hanno ricevuto una formazione adeguata e mirata alle operazioni previste.
Il preposto deve controllare la corretta condotta dei lavoratori ed esercitare un funzionale potere di iniziativa attraverso tali funzioni.
STRUTTURA DEL CORSO
32 ore
VALIDITA’
4 anni
AGGIORNAMENTO
4 ore

ai sensi del Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e del Ministero della Salute del 6 marzo 2013 (1ª specifica per i criteri 2°-6°) in attuazione dell’articolo 6, comma 8, lettera m-bis, del Decreto Legislativo n. 81/2008.
REQUISITI
Per essere qualificato ai sensi del Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e del Ministero della Salute del 6 marzo 2013, il formatore dovrà possedere un Diploma di scuola secondaria di secondo grado e conoscenze approfondite in materia di salute e sicurezza sul lavoro (D. Lgs. 81/2008) acquisite con ( in alternativa tra loro)
– laurea nel campo della salute e sicurezza sul lavoro;esperienza lavorativa o professionale almeno triennale nel campo della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, coerente con l’area tematica oggetto della docenza;
– esperienza di almeno 6 mesi nel ruolo di RSPP o di almeno 12 mesi nel ruolo di ASPP;
– corso di formazione di almeno 64 ore in materia di salute e sicurezza sul lavoro e almeno 12 mesi di esperienza lavorativa o professionale coerente con l’area tematica oggetto della docenza;
– corso di formazione di almeno 40 ore in materia di salute e sicurezza sul lavoro e almeno 18 mesi di esperienza lavorativa o professionale coerente con l’area tematica oggetto della docenza.
Il prerequisito (diploma di scuola secondaria di secondo grado non è richiesto per datori di lavoro che effettuano formazione ai propri dipendenti).

A CHI E’ RIVOLTO?
I destinatari del corso, sono i Docenti Formatori in materia di Salute e Sicurezza sul lavoro che necessita di acquisire il requisito di esperienza didattica previsto dal Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e del Ministero della Salute del 6 marzo 2013 (1ª specifica per i criteri 2°-6°) in attuazione dell’articolo 6, comma 8, lett. m-bis, del Decreto Legislativo n. 81/2008.
Saper progettare lo sviluppo dei corsi di formazione; saper riconoscere i diversi stili di apprendimento dei corsisti presenti in aula; saper usare con competenza diverse metodologie formative per tenere alto il livello di attenzione: saper promuovere, coinvolgere e valorizzare il gruppo dei discenti.

OBIETTIVO
i criteri per la qualificazione del docente-formatore in materia di Salute e Sicurezza sul lavoro, richiedendo la contemporanea presenza di tre fattori fondamentali e obbligatori: conoscenza, esperienza e capacità didattica del formatore. Quest’ultima, può essere certificata attraverso la frequenza di questo specifico percorso formativo e-learning in didattica per la sicurezza sul lavoro della durata di 24 ore.
STRUTTURA DEL CORSO
24 ore
VALIDITA’
3 anni

AGGIORNAMENTO
Il triennio decorre:
– dalla data di applicazione (marzo 2014) per docenti in possesso della qualifica in tale data;
– dalla data di effettivo conseguimento della qualifica per tutti gli altri.
L’obbligo di aggiornamento si articola in 2 diverse modalità da applicare alternativamente attraverso:
– la frequenza ,per almeno 24 ore complessive nell’area tematica di competenza, di seminari, convegni specialistici, corsi di aggiornamento, organizzati dai soggetti previsti dall’art. 32, comma 4, del d.lgs 81/08 e s.m.i. .Di queste 24 ore almeno 8 ore devono essere relative a corsi di aggiornamento;
– l’effettuazione di un numero minimo di 24 ore di attività di docenza nell’area tematica di competenza.

Chiamaci per conoscere il calendario dei corsi o semplicemente per ricevere chiarimenti. Puoi anche contattarci compilando questo modulo.

Tel: +39 090 674049

ISCRIVITI AD UNO DEI NOSTRI CORSI

Compila il modulo sottostante in tutte e le sue parti per richiedere l’iscrizione ad uno dei nostri corsi e attendi l’email di conferma da parte di un membro del nostro staff contenente tutte le informazioni propedeutiche e le istruzioni per il pagamento.

L’iscrizione si intende perfezionata all’avvenuta conferma da parte del nostro Ente della ricezione di tutti i dati necessari.
Allo scopo di garantire la qualità delle attività di formazione rese ai Partecipanti, le iscrizioni ai Corsi sono a numero programmato.